SAINT JOHN'S WORT - Repertorio californiano Fes - Fiori per l'anima

Vai ai contenuti

SAINT JOHN'S WORT - Repertorio californiano Fes

Floriterapia > Fiori californiani Fes > I singoli fiori

Foto di Paola Baggiani (2014)

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Nome: Hypericum perforatum (Iperico, Erba di San Giovanni)

Colore: giallo

Corrisponde al rimedio francese (Deva) Millepertuis 


Pianta erbacea della famiglia delle Guttifere. Preferisce boschi radi e luminosi. Originario dell'arcipelago britannico, è oggi diffuso dappertutto. Predilige posizioni soleggiate e asciutte fino a 1600 metri di altezza. È una pianta glabra, con fusto eretto percorso da due strisce longitudinali in rilievo. L'Iperico è perenne, provvisto di un corto rizoma con fusto eretto, rossastro, legnoso, molto ramificato ed alto fino ad 1 metro. È ben riconoscibile anche quando non è in fioritura perché ha le foglioline che in controluce appaiono bucherellate, in realtà sono piccole vescichette oleose da cui il nome perforatum, mentre ai margini sono visibili dei punti neri, strutture ghiandolari contenenti Ipericina, queste strutture ghiandolari sono presenti soprattutto nei petali. Le foglie sono opposte oblunghe. I fiori giallo oro hanno 5 petali delicati. Sono riuniti in pannocchie che raggiungono la fioritura massima verso il 24 giugno (ricorrenza di San Giovanni) da cui il nome popolare.

E' il fiore legato al buio e al sonno come l'incontinenza dei bambini, la sudorazione notturna, incubi, sonnambulismo. Estremamente sensibili, captano le inquietudini del mondo esterno. Sono persone che si scottano facilmente alla luce del sole o hanno eritemi, si scottano facilmente, soffrono il caldo forte o la luce li danneggia. Possono avere paura del fuoco o essere infastiditi dalla luce troppo forte. Molto sensibili alla luce ed alla riduzione delle ore di luce nel periodo invernale, soffrono di depressioni stagionali. Inquietudini e paure di vario genere.Chi ha paura di dormire da solo o di addormentarsi da solo (bambini ede adulti) - per chi vive troppo in superficie, in maniera troppo dilatata, esaurendo le energie vitali -

Incubi, paure infantili, fobie, sonnambulismo, terrori notturni, stati di trasognatezza, stati distorti della coscienza, persone con bassa vitalità, molto nervose. Idee di incidenti. Paure di fronte all'assenza delle persone della casa. In questo caso è anche efficace per gli animali.
Persone che non sopportano i vestiti troppo stretti. Utile nel periodo della menopausa o nella sindrome premestruale.
Per coloro che vivono in un stato di coscienza di trasognatezza, con un deficit nella percezione interna del loro schema corporeo. Per chi soffre di paure conosciute e sconosciute, reali o sognate. Vulnerabile ad esperienze ed influenze negative durante il sonno. Tendenza ad esperienze extra-corporali.
Il fiore offre protezione e guida negli stati distorti. Libera l'individuo delle paure e lo fortifica. Elimina gli incubi. Dà la capacità per sperimentare e fidarsi della luce interna come una fonte di coscienza ("La lampada di Diogene")

Dr.ssa Antonella Napoli, Psicologa e floriterapeuta, P.I. 001355428886
Torna ai contenuti