ARNICA - Repertorio californiano Fes - Fiori per l'anima

Vai ai contenuti

ARNICA - Repertorio californiano Fes

Floriterapia > Fiori californiani Fes > I singoli fiori

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Nome: Arnica mollis (arnica)

Colore: giallo

Corrisponde al rimedio francese (Deva): Arnica

E' una pianta erbacea, perenne, con gemme svernanti al livello del suolo e protette dalla neve (emicriptofita), ha foglie disposte a formare una rosetta basale. I fiori sono giallo-dorati, disposti a raggiera e tridentati all’estremità; sono spesso disordinati e ripiegati in tutte le direzioni. Cresce in terreni poveri (pascoli magri, brughiere e torbiere alte) e silicei (substrato acido); in zone montane da 500 a 2500 m slm. È assente in pianura. Fioritura maggio- agosto.

Utile per i traumi di vario genere sia recenti che passati. In particolar modo per i traumi fisici la cui memoria può fissarsi nel corpo e quindi ostacolare la piena guarigione. Serve a sbloccare la memoria del trauma, a fare uscire la coscienza dallo stato di torpore. Ricollega il corpo fisico con i corpi sottili e con l'Io superiore quando si sono verificate delle dissociazioni in seguito ed eventi violenti o traumatici come un incidente, un intervento chirurgico, uno shock emozionale, abuso di droghe, paure inconsce legate a vecchi traumi. Utile nelle problematiche di cui non si capisce la causa. Dopo l'assunzione di Arnica può riemergere l'esperienza emozionale legata al trauma, permettendo la presa di coscienza necessaria a risolvere la situazione. Può essere usata come rimedio di pronto soccorso, a breve termine per il recupero rapido del trauma. Per svenimenti e recupero di grandi spaventi


Negli animali per lo shock, il trauma, la malattia, le ferite e le operazioni chirurgiche

Dr.ssa Antonella Napoli, Psicologa e floriterapeuta, P.I. 001355428886
Torna ai contenuti