Contatore siti LE TIPOLOGIE DI SM - Fiori per l'anima

LE TIPOLOGIE DI SM - Fiori per l'anima

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

LE TIPOLOGIE DI SM

SM

L'andamento della SM è imprevedibile. Alcune persone sono minimamente affette dalla malattia mentre in altre essa progredisce rapidamente fino alla disabilità totale, con la maggior parte dei pazienti che si colloca tra questi due estremi.

SM Benigna: Dopo uno o due attacchi con recupero completo, questa forma di SM non peggiora col tempo e non vi è disabilità permanente. La SM benigna può essere identificata solo quando è presente una disabilità minima dopo 1-15 anni dall'esordio ed inizialmente essa sarebbe stata catalogata come SM recidivante-remittente. All'esordio, la SM benigna tende ad essere associata a sintomi meno severi (per es.: sensorio). Frequenza - circa il 20%

SM Recidivante-Remittente:
In questa forma di SM vi sono recidive imprevedibili (esacerbazioni, attacchi) durante le quali appaiono nuovi sintomi oppure i sintomi già presenti diventano più severi. Questa fase può avere una durata variabile (giorni o mesi) e vi è una remissione parziale o totale (recupero). La malattia può rimanere inattiva per mesi, oppure per anni. Frequenza - circa il 25%

SM Secondaria Progressiva
: In alcune persone che inizialmente sono affette da SM recidivante-intermittente, durante il corso della malattia compare lo sviluppo di disabilità progressive, spesso con la sovrapposizione di recidive. Frequenza - circa il 40%

SM Primaria Progressiva:
Questa forma di SM è caratterizzata dalla mancanza di attacchi distinti ma con un esordio lento ed un costante peggioramento dei sintomi. Vi è un accumulo di deficit e di disabilità che ad un certo punto può stabilizzarsi, oppure continuare per diversi mesi o anni. Frequenza - circa il 15%

(dati tratti da
http://www.msif.org)


 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu