La consapevolezza di essere mortali (Marie Matthews) - Fiori per l'anima

Vai ai contenuti

La consapevolezza di essere mortali (Marie Matthews)

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Arriva un momento in tutte le nostre vite in cui realizziamo che la nostra vita è limitata. Che non siamo immortali - almeno nella nostra forma umana. Tale consapevolezza può emergere a qualsiasi età, di solito provocata dalla morte di qualcuno vicino, una catastrofe ambientale, una diagnosi di malattia grave o solo l'arrivo di un compleanno significativo.

È inevitabile che ci sarà un periodo in cui ci chiediamo dove siano andati gli ultimi anni. Mentre stiamo vivendo il tempo, può muoversi molto lentamente - pensa a quanto tempo ci voleva per fare arrivare il Natale quando eravamo bambini - ma quando guardiamo indietro tutto quel tempo si condensa. Sembra incredibile che sia trascorso così tanto tempo e siamo stati così inconsapevoli del suo passaggio. Come se la vita ci fosse passata accanto, anche se siamo stati così impegnati a viverla. Ci può anche essere un senso di perdita per tutti gli anni che sono andati e sono passati così in fretta, per le opportunità perse, i sogni non realizzati e una reale consapevolezza di quanto poco tempo potrebbe esserci rimasto. Cosa facciamo ora per sfruttare al meglio la parte rimanente della nostra vita?
Ci sono cose ovvie come vivere come se non ci fosse un domani. Parlare della nostra verità con coloro che amiamo ora, non in un altro giorno in cui pensiamo che sarà più facile. Affrontare le nostre paure per il futuro e osare rischiare di provare qualcosa di nuovo. Amare dove siamo e con chi siamo, indipendentemente dalla situazione. E ridere di noi stessi, soprattutto quando sbagliamo qualcosa. Tutto ciò può essere difficile, ma se possiamo accettare la situazione attuale e esserne grati - che è molto il pensiero di PINK FLANNEL FLOWER - allora è fattibile. Concentrarsi su ciò che è piuttosto che ciò che potrebbe essere ci lascerà l'energia per vivere più pienamente nel presente. E accettare ogni nuova fase della nostra vita come una nuova avventura può trasformare qualsiasi parte della nostra vita in qualcosa che deve essere accolto piuttosto che temuto.
foto di GDJ su pixabay

Mi ritrovo a visualizzare l'anima o il sé interiore di ognuno di noi come una grande rosa di colore rosa con un numero infinito di petali. E per tutta la vita apriamo nuovi petali. E sebbene a un livello sono tutti simili, almeno superficialmente, ad un altro livello ognuno è completamente diverso - non migliore o peggiore - solo diverso. Non sappiamo fino a quando non sarà proprio lì cosa si presenta a noi e come lo gestiremo. E entrare in una nuova fase della vita deve portare a lasciare andare il vecchio con il suo dolore e il lutto associati.

Ma ho la sensazione che più in profondità andiamo nella "rosa", più profonde possono essere le nostre esperienze personali e spirituali. Penso che abbiamo bisogno di un accumulo graduale nel vivere ogni stadio mostrato dai primi petali esterni per arrivare fino a dove siamo ora. Mentre ogni esperienza di vita consuma sempre più della nostra esistenza corrente, nello sviluppo generale ci dà una base più forte da cui partire per avviare la fase attuale della vita. Abbiamo tutti paura dell'ignoto. Forse quello che dobbiamo fare è prendere un respiro profondo e affrontarlo comunque con anticipazione entusiasta, anche se un po' apprensiva.
Le essenze che mi vengono in mente, oltre a PINK FLANNEL FLOWER (sempre il mio preferito), includono SYDNEY ROSE per amare incondizionatamente, CROWEA per la pace della mente e PINK MULLA MULLA per affrontare il trauma dei tempi passati che ci impedisce di vivere pienamente e abbracciare ciò che è nel tempo presente. Qualsiasi delle essenze per la paura e il coraggio anche ci aiuterà. E LITTLE FLANNEL FLOWER per il godimento.

Scritto tratto dal Newsletter Australian Bush Flower 7/2019
Le parti in neretto, i titoli e la formattazione e le immagini non sono dell'autore, ma le ho inserite per una più veloce e scorrevole lettura


Se questo argomento è stato di tuo interesse e vuoi approfondirlo o trovare una soluzione personalizzata per te: Contattami
Dr.ssa Antonella Napoli, Psicologa e floriterapeuta, P.I. 001355428886 Iscrizione OPL 03/16607
Torna ai contenuti