Floriterapia per sopravvivere al lockdown del Coronavirus Covid-19. (Antonella Napoli) - Fiori per l'anima

Vai ai contenuti

Floriterapia per sopravvivere al lockdown del Coronavirus Covid-19. (Antonella Napoli)

Articoli > 2020

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

                                                              Non c'è speranza senza paura
 e paura senza speranza.
 (Baruch Spinoza)

Quelle che scriverò di seguito sono state le emozioni che ho rilevato maggiormente nella fase di lockdown. Indicherò anche quali essenze floreali possono essere utili per questa situazione (...).
 
Le essenze floreali più utilizzate sono state ROCK ROSE e il RESCUE REMEDY che lo contiene, oltre a FEAR LESS (Forza d'animo) composizione di fiori californiani e di Bach ideale per i momenti di ansia, paura e panico come quelli che sono stati vissuti. Questa formula contiene anche RED CLOVER utile quando si è facilmente influenzabili negli stati emozionali collettivi e ci si lascia frequentemente coinvolgere dalla paura, dal panico e dall'isteria collettiva (la presa d’assalto dei supermercati per esempio). La situazione è totalmente cambiata, era un’emergenza che durava nel tempo e bisognava stare calmi.
 
La paura era aumentata dal fatto che il virus non era qualche cosa che era possibile vedere, toccare o prevedere. Nessuno sapeva quando tutto avrebbe avuto una fine e come sarebbe stata questa “fine”, ovvero come può essere il nuovo inizio (ASPEN, AGRIMONY, CALIFORNIA VALERIAN, INDIAN PINK). Ci sono state persone che lo hanno sottovalutato, perché “tanto a me non può capitare” (CERATO, KANGAROO PAW) o che non capivano come il loro comportamento al di fuori delle regole può fare del male agli altri più che a loro stessi (MULLEIN).
 


Photo by Edwin Hooper on Unsplash

ROCK ROSE e MIMULUS sono utili anche per la paura di morire che in quel momento era statisticamente più vicina alle persone di una certa età, insieme a CHRISANTHEMUM, BUSH IRIS e PEACH FLOWER TEA TREE utili quando la morte porta il tormento dalla paura di perdere ciò che fino a quel momento è sembrato importante.
 
Il rimanere a casa, isolati senza potere uscire, né avere rapporti con le altre persone al di fuori dei conviventi è stato molto problematico specialmente per temperamenti come HEATHER, VERVAIN, GENTIAN, IMPATIENS, AGRIMONY che in qualche caso hanno avuto anche reazioni depressive o apatiche, senza vestirsi, truccarsi e dormendo molto WILD ROSE, GORSE, MUSTARD
Temperamenti MIMULUS erano spaventati, ma felici di potere stare a casa in una situazione controllata e con un mondo intorno che finalmente poteva capirli.
 
La voglia di scappare, la sensazione di essere chiusi in gabbia poteva essere sostenuta da essenze come WALNUT, ELM, IMPATIENS, CROWEA, RED GREVILLEA.
Altro problema è stato il tempo che mentre prima era frenetico (IMPATIENS), in quella fase era dilatato e non siamo mai stati abituati ad un grande silenzio che ci obbliga a stare in contatto con noi stessi, a fermarci e guardarci. E quando ci “Troviamo davanti all’abisso di noi stessi” (Moni Ovadia) AGRIMONY è ottimo per guardare ed accettare ciò che siamo veramente e BLACK EYED SUSAN paura delle emo­zioni forti, aiuta a portare la consapevolezza nelle emozioni “più buie”.
 
I continui messaggi che riportavano l’attenzione alla pulizia delle mani, degli oggetti, la disinfezione, il non potere toccare altre persone per rischio di contagio, ha messo in campo tutto un mondo CRAB APPLE e WHITE CHESTNUT.
 
Questo blocco forzato in alcuni ha portato rabbia e nervosismo anche verso le persone con cui vivevano (HOLLY) o con la vita, il destino, la sfortuna (WILLOW). Chi pensava che la propria situazione economica e lavorativa stava andando alla deriva e non avrebbe potuto più rialzarsi, con la preoccupazione di come andare avanti, di come fare per la propria azienda poteva utilizzare GORSE, SWEET CHESTNUT, WARATAH.
 
Per chi non riusciva a dormire la notte perché assillato dai pensieri e dalle preoccupazioni per il domani: ASPEN, AGRIMONY, WHITE CHESTNUT. Se la fatica di organizzarsi quotidianamente era enorme per il troppo tempo a disposizione, il non sapere cosa fare, come poterlo spenderlo senza neanche uscire, erano utili IMPATIENS e HORNBEAM, sia per la noia che per capire in che modo potevo riempire le giornate al meglio. Nel momento in cui c’era angoscia per l’insoddisfazione e il senso di impotenza nei confronti di quello che stava succedendo e mi rassegnavo passivamente MOUNTAIN PRIDE.
 
Sempre legato al fattore tempo, c’è stato il problema che tutte le situazioni che sono state “congelate”. Quindi i contesti in cui c’erano processi di separazione, di affidamento dei figli, contratti che dovevano essere firmati, cure che sono state sospese o esami che non si potevano più fare perché tutto il mondo sanitario era impiegato alla gestione dell’emergenza Covid. Questo ha procurato paura perché non si sapeva quando questa cosa avrebbe avuto un termine (AGRIMONY, ASPEN, MIMULUS), paura per eventuali persone implicate che potevano non stare bene (RED CHESTNUT) o per la nostra stessa salute, dove “se non muoio per il coronavirus, muoio perché non mi hanno fatto la chemioterapia”, ROCK ROSE. Questo portava un senso di angoscia, frustrazione, rassegnazione, inutilità (SWEET CHESTNUT, GORSE, LARCH, WILD ROSE), rabbia perché la situazione non si può cambiare (HOLLY, WILLOW, BEECH, OREGON GRAPE), e semmai senso di colpa (PINE).
 
Per le persone preoccupate per qualcuno vicino perché pensavano che fossero a rischio di contagio, utile RED CHESTNUT. Chi ha subito un lutto per il Coronavirus, e non ha potuto neanche stare vicino alla persona in ospedale o partecipare al suo funerale per il lockdown, utile STAR OF BETHLEHEM, BLEEDING HEARTH, STURT DESERT PEA, SWEET CHESTNUT.
Una composizione già pronta molto buona per il lutto, il distacco, è GRIEF RELIEF (Rinascita). Ma in realtà diciamo che queste essenze sono solo un inizio, perché il dolore e la disperazione di non potere rimanere al fianco del malato, non potere comunicare con lui neanche per telefono se è stato intubato e, nel momento della morte e non riuscire nemmeno a poter fare un funerale e a piangerlo insieme alle persone che amo, farà emergerà un dolore ed un lutto che rischia di protrarsi nel tempo con conseguenze da affrontare ed approfondire successivamente.
Nel caso ci sentissimo in colpa per quello che è successo sono utili PINE e HYSSOP.
 
Per quelle persone (medici e infermieri) che hanno lottando allo stremo delle loro forze per cercare di salvare più persone possibili ed erano a contatto con il dolore e la sofferenza e la stanchezza di turni massacranti WALNUT, ELM, OAK, OLIVE, ROCK ROSE, STAR OF BETHLEHEM. E se, insieme ad altre categorie di lavoratori, continuavano a lavorare con il pubblico avendo paura di un eventuale contagio ASPEN, MIMULUS, CRAB APPLE.
 
Tocco infine il discorso genitori / figli. Oltre a tutto quello che ho già detto, per le madri è utile in particolar modo, MARIPOSA LILY, per i padri VINE e SUNFLOWER, essenze floreali che aiutano nel rapporto con i nostri figli. Se i bambini sono piccoli, o hanno qualche disabilità che ci fa fare molta fatica a gestirli durante tutta la giornata senza poter farli uscire, ELM aiuta a mantenere la calma, insieme al RESCUE REMEDY, utile per tutti, quando il nervosismo arriva a punti elevati. Nel momento in cui non mi sento capace di gestirli, sento di essere inadeguato, di non essere all’altezza LARCH, SUNFLOWER, CERATO, GENTIAN
 
I ragazzi adolescenti potevano avere molte problematiche in un periodo come questo, perché si sentivano ingabbiati e costretti contro la loro volontà, in un periodo di crescita dove la ribellione, il distacco la fanno da padrona. Per molti di loro è stato veramente difficile capire la gravità di quello che stava succedendo (CERATO, KANGAROO PAW) e il non potere avere rapporti diretti con amici o, ancor peggio con il ragazzo / la ragazza. Questo poteva portare molta rabbia (HOLLY, WILLOW) pianti e umore depresso rimanendo chiusi in casa o stesi sul letto tutto il giorno (CHICORY, HEATHER, GENTIAN, WILD ROSE).
Ci saranno stati altri ragazzi, invece profondamente spaventati per la salute dei loro cari RED CHESTNUT, semmai perché sono figli di medici, infermieri o persone che ancora lavorano per esempio in farmacia o negli alimentari e quindi “a rischio”. E casomai non hanno fatto vedere la loro preoccupazione per non impensierire maggiormente  chi era in casa, ma il loro tormento interiore sarà stato grande: AGRIMONY.
 
Tutte le essenze di cui ho parlato, nel momento del lockdown non erano facili da recuperare visto che dovevamo rimanere a casa, le erboristerie erano chiuse e non tutte le farmacie hanno laboratori che preparano le miscele. Mi è capitato quindi spesso di consigliare una miscela già pronta, più facilmente acquistabile: EMERGENCY utile per contenere la paura, lo stress e riequilibrare le emozioni eccessive vedendo una “luce in fondo al tunnel”.




Se questo argomento è stato di tuo interesse e vuoi approfondirlo o trovare una soluzione personalizzata per te: Contattami
Dr.ssa Antonella Napoli, Psicologa e floriterapeuta, P.I. 001355428886
Torna ai contenuti